martedì 7 gennaio 2014

... qualche piccola riflessione!

Buona seraaa!!

Sono finite le feste vero?? Ieri la befana... ok... fiuuu
Ogni anno sembra di entrare in un tunnel apparentemente senza uscita.. e pieno di cibo.
Si perde la cognizione del tempo, si mangia a qualsiasi ora del giorno e della notte, si va a letto all'alba e si incontrano quasi tutti i parenti.

Come ogni anno, questo è il periodo in cui, se cerco mia madre per casa, è sicuro che la trovo in cucina e il telefono squilla ogni mezz'ora.
Alla TV fanno solo pubblicità e film natalizi, ci sono libri e plaid sparsi ovunque.
La mattina si fa colazione con il pandoro, meglio se farcito con la glassa di cioccolato che ti aiuta ad affrontare meglio la giornata... ehm... la mangiata volevo dire.
Casa profuma di cibarie sfornate e di torta all'arancia...
Fuori fa freddo.. e si indossa il pigiama per tutta la giornata.

Se non esistesse il Natale... bisognerebbe inventarlo...

Sento spesso, ogni anno, lamentele sul Natale... c'è chi dice che è la festa del consumismo, c'è chi gioca sempre la solita carta "ipocrisia"... i falsi auguri ecc. ecc. Ma andiamo oltre a tutti questi luoghi comuni e guardiamo con occhi diversi il nostro Natale.
Ad ogni età il Natale ci appare diverso... anche se facciamo le stesse cose...
Quando siamo piccoli siamo eccitati per i regali... durante l'adolescenza potremmo considerare le festività una palla... ma poi cresci e comincia a maturare anche il tuo punto di vista e pensi che, nonostante i soldi per la spesa del cenone.. tutti quei piatti da lavare.. tutta quella gente per casa.. vorresti che tutto questo ci fosse anche l'anno successivo e ancora per molti anni.
Non è la nascita di Gesù che si festeggia... ma l'amore e l'unione (anche se spesso momentanea) della famiglia..
E ogni anno è sempre un'emozione nuova quando le stesse facce, con qualche ruga in più dell'anno prima, sono tutte sorridenti attorno al tavolo, con lo spumante tra le mani e 10.. 9.. 8.. dimenticano 7.. 6.. 5.. per qualche istante 4.. 3.. problemi, paure, ansie... dolori... e poi 2.. 1.. e un anno nuovo si affaccia per loro... per te... per tutti.
... e speri.. di rivedere la stessa scena anche l'anno seguente...
...perché alla fine poco importa se sotto l'albero non c'è nulla... se indossi gli stessi vestiti che hai acquistato per le feste l'anno scorso... se non passi il Capodanno o il Natale chissà dove... e te ne stai a casa...
Quello di cui hai bisogno è il loro affetto... sentirli vicino il più possibile... che ti da la forza di affrontare tutti i problemi della vita che si ripresenteranno nel momento in cui... dopo l'Epifania.. si ritorna alla "realtà" quotidiana.

Per me, sono queste le feste indimenticabili... non mi sposto da casa, ne spendo chissà quanti soldi per divertirmi...
Se riuscissimo tutti ad apprezzare e ad apprezzarci... passeremo sicuramente dei momenti unici!

Ed io vi auguro questo...

*Veronica*